IL WELFARE AZIENDALE

Il Welfare su misura

Welfare on Demand -Welfare aziiendale

Che cosa è esattamente il Welfare Aziendale?

Il welfare aziendale è uno strumento a disposizione delle imprese e dei datori di lavoro per erogare bonus e servizi ai lavoratori e usufruire di sgravi fiscali. Anche i dipendenti usufruiscono di sgravi fiscali e agevolazioni tramite l’utilizzo del Welfare.

Normalmente, quindi, il Welfare Aziendale è definito come l’insieme delle iniziative promosse da parte del datore di lavoro determinate a incrementare il benessere del lavoratore e della sua famiglia attraverso una ripartizione della retribuzione alternativa.

Questa può consistere nella fornitura diretta di servizi, o, in alcuni casi, nel rimborso per le spese sostenute per alcune tipologie di servizi, o in un mix delle due soluzioni.

Con la legge di Stabilità 2016 e 2017 lo stato ha finalmente e definitivamente posto la prima pietra per la costruzione del cosiddetto Secondo Welfare, lasciandone l’arduo compito alle aziende, tramite questa serie di agevolazioni fiscali.
Come risultato, il welfare è diventato, quindi, uno strumento prezioso per migliorare il clima aziendale e, appunto, il benessere dei dipendenti.
Creando un clima migliore, si trattengono i dipendenti migliori e si riesce ad attrarne di nuovi grazie ai benefit importanti non solo per il loro valore economico, ma anche, e sopratutto, per la possibilità di conciliare vita privata e vita lavorativa.

IL PIANO DI WELFARE

Un piano di welfare ben studiato e ben strutturato favorisce il raggiungimento di un’elevata produttività e competitività, senza compromettere la sostenibilità finanziaria dell’impresa, grazie sopratutto agli importanti benefici fiscali di cui le imprese possono beneficiare. 
I servizi offerti possono avere sia la forma di buoni spesa, o buoni benzina, (nel limite imposto dal T.U.I.R. consistente in 258,23 € annui), oppure dei cosiddetti flexible benefit, ovvero beni e servizi messi a disposizione della azienda, fra i quali il dipendente può scegliere quello che più soddisfa i suoi interessi e le sue esigenze.
Al lavoratore viene assegnato un budget di spesa, che costituisce il suo “Credito Welfare” e può comporre liberamente il paniere di beni e servizi che più rispecchia le proprie necessità.

Le erogazioni di servizi dovranno, però,come impone il T.U.I.R. essere ricondotte nelle categorie con finalità di educazione, istruzione, ricreazione, assistenza sociale e sanitaria o culto, e dovranno essere offerte alla generalità dei dipendenti o a loro categorie omogenee.
Dovranno essere messe a disposizione direttamente dal datore di lavoro oppure tramite strutture esterne all’azienda. Nel caso i servizi vengano offerti da terzi il dipendente deve rimanere estraneo al rapporto economico che intercorre tra l’azienda e il terzo erogatore del servizio. Le categorie di servizi in cui ricomprendere le iniziative di Welfare devono obbligatoriamente essere ricondotte alle seguenti categorie.

LE CATEGORIE DI SERVIZI

  • Previdenza complementare:  l’azienda versa contributi a forme di previdenza integrativa per conto del dipendente (Art. 51, comma 2, lett. T.U.I.R )
  • Assistenza sanitaria:  questa prestazione può consistere in Contributi a fondi e casse di assistenza sanitaria integrativa (Art. 51, comma 2, lett. T.U.I.R.), Servizi sanitari, medicina preventiva e diagnostica, check-up medici, cure odontoiatriche, visite specialistiche, terapie o riabilitazione ( Art. 51, comma 2, lett. f  T.U.I.R.) oppure spese sanitarie, dietro rimborso, previa presentazione di un giustificativo di spesa (Art. 51, comma 2, lett. T.U.I.R.)
  • Assistenza e cura ai familiari: assistenza domiciliare, spese per badanti, case di riposo, case di cura (Art. 51, comma 2, lett. f-terT.U.I.R.)
  • Assicurazione:assicurazioni contro il rischio di infortunio extraprofessionale o morte, contro il rischio di non autosufficienza o gravi patologie (Art. 51, comma 2, lett. f-quater  T.U.I.R.)
  • Educazione/istruzione: le prestazioni rientranti in questa categoria possono consistere nel pagamento di rette scolastiche e tase universitarie o libri di testo (Art. 51, comma 2, lett. ff-bis  T.U.I.R.), borse di studio, contributi per l’istruzione, mensa scolastica, ludoteche e baby sitting (Art. 51, comma 2, lett. f  T.U.I.R.)
  • Attività ricreative/tempo libero: abbonamento per cinema, teatro, palestre, piscine, TV, eventi sportivi, quotidiani e riviste, biblioteche, viaggi con finalità ricreative, culturali o culto (Art. 51, comma 2, lett. T.U.I.R.)
  • Buoni acquisto: Buoni spesa, shopping card, convenzioni per acquisti, buoni carburante, nel limite di € 258,23 annui (Art. 51, comma 3 T.U.I.R.)
  • Mensa e buoni pasto: buoni pasto o servizio mensa (Art. 51, comma 2, lett. c  T.U.I.R.)
  • Trasporto collettivo: abbonamento per trasporto pubblico (Art. 51, comma 2, lett. dd-bis  T.U.I.R.)
  • Beni di uso promiscuo: beni aziendali concessi ai dipendenti anche per uso privato, come auto, tablet, computer o telefono (Art. 51, comma 4, lett. ae comma 3 T.U.I.R.)
  • Prestiti a tasso agevolato: (Art. 51, comma 4, lett. T.U.I.R.)
  • Concessione di alloggio: (Art. 51, comma 4, lett. c  T.U.I.R.)
  • Azioni:  (Art. 51, comma 2, lett. g  T.U.I.R.)

IL RISPARMIO

I flexible benefits consentono, quindi, di abbattere il cuneo fiscale tanto per il dipendente quanto per l’azienda. Per quanto riguarda il dipendente, tutto ciò che viene percepito sotto forma di flexible benefit non sarà soggetto a trattenute contributive o fiscali;  per quanto riguarda l’impresa, questa non sarà tenuta a corrispondere i contributi previdenziali su quanto dato in welfare.

Ai vantaggi economici immediatamente tangibili della detassazione si aggiungono, ovviamente, i vantaggi che si presenteranno a lungo termine, ovvero un generale miglioramento del clima aziendale e una migliore conciliazione della vita lavorativa con quella privata e familiare, oltre che una maggiore produttività, e un minore turnover.

Per approfondire maggiormente l’argomento del risparmio con il welfare aziendale vai a questa pagina .

 

CONTATTACI per prendere un appuntamento e approfondire questo argomento!