fbpx

Il Welfare aziendale e le vacanze

Il Welfare aziendale e le vacanze

Welfare e vacanze - Welfare on Demand

All'interno di una piano di Welfare aziendale i viaggi sono tra gli strumenti migliori per aumentare la produttività aziendale

 

Il Welfare aziendale e le vacanze

Finalmente il periodo delle tanto agognate vacanze è arrivato.
C'è chi decide di trascorrere il meritato riposo sotto l'ombrellone, chi in montagna e chi decide di intraprendere un viaggio all'estero, per quanto possibile allo stato attuale.
In ogni caso, al di là delle restrizioni che, in parte, condizionano la vita di tutti noi ancora oggi a causa della Pandemia, il viaggio è considerato da molti uno dei metodi più efficaci per combattere la stanchezza, il burnout e per avere un momento di evasione dalla quotidianità.
In un momento delicato come questo, in cui tante famiglie si sono ritrovate in difficoltà economiche, ecco che il credito welfare messo a disposizione dal nostro datore di lavoro, o risultante da un premio di risultato, può venire incontro a molti per permettersi il tanto desiderato viaggio di evasione a cui tanti, senza il welfare, sarebbero costretti a rinunciare.
Ovviamente, non tutto il credito deve essere speso per i viaggi. E' infatti possibile per il dipendente combinare quanti più benefit desidera all'interno del paniere di benefit messi a disposizione dal proprio datore di lavoro.

Viaggiare con il welfare aziendale, i vantaggi.

Oltre al vantaggio di riuscire ad intraprendere comunque il viaggio, il dipendente ha moltissimi altri vantaggi legati alla scelta di tale tipologia di benefit.
Se si viaggia in un mese come quello di luglio o ad agosto, quando i prezzi dei pacchetti turistici sono solitamente più alti rispetto agli altri periodi dell'anno, ecco che l'aumentato potere d'acquisto acquisito grazie al welfare (approfondisci come aumenta il potere d'acquisto per il dipendente qui), viene incontro a chi decide di godere di questa tipologia di benefit.
Inoltre, il dipendente non andrà a toccare lo stipendio ricevuto, non andando a pagare di tasca propria le spese di viaggio.
In quest'ottica il welfare aziendale si rivela davvero uno strumento vincente per i viaggi.
Esistono anche grandissimi vantaggi per l'azienda se il dipendente sceglie di utilizzare il proprio credito welfare per i viaggi.
Ad esempio, il benessere di cui gode il dipendente ha un impatto positivo anche sull’impresa;
infatti, utilizzare il credito welfare per le vacanze contribuisce a migliorare il clima aziendale. Il collaboratore è decisamente felice prima di partire pregustandosi il periodo che lo aspetta ed è soddisfatto quando rientra dalle ferie perché è riposato, felice e propositivo, tornando a lavorare con maggiore produttività.
Coltivare il tempo libero con i viaggi, contribuisce in modo davvero importante, a migliorare il work-life balance.

Organizzare un viaggio tramite la propria piattaforma di welfare aziendale

Se il dipendente ha accesso alla piattaforma, organizzare una vacanza è per lui facilissimo.
Infatti, il sistema basato sui voucher (leggi articolo di approfondimento qui) permette di rivolgersi alla struttura preferita, che sia un'agenzia di viaggio, oppure un portale di prenotazioni online, scegliendo tra quelle convenzionate o segnalando i propri fornitori di fiducia "on Demand", che siano agenzie, strutture alberghiere o altro.
Contattaci per scoprire quali sono i vantaggi legati al benessere dei propri dipendenti con l'introduzione di un piano di welfare ben strutturato!
CTA Consulenza gratuita Welfare on Demand