fbpx

Premio di risultato (PDR) e Welfare Aziendale

Premio di risultato (PDR) e Welfare Aziendale

Premio di risultato - Welfare on Demand

Premio di Risultato (PDR) e Welfare aziendale: quali sono gli aspetti da considerare

Cos'è un premio di risultato.

Un ottimo metodo per premiare i collaboratori e aumentare la loro efficienza è l’introduzione in azienda di un Premio di Risultato.
Il premio di risultato è il più classico è utilizzato tra gli strumenti di incentivazione ed è normalmente erogato come compenso in busta paga in aggiunta alla normale retribuzione.
I parametri per introdurre un premio di risultato sono concordati con i lavoratori e inseriti in un accordo. Tali parametri possono includere ad esempio, obiettivi di fatturato, riduzione dei tassi di assenteismo , numero di contratti conclusi, numero di nuovi clienti acquisiti. Questi sono solamente alcuni degli innumerevoli paramteri inseribili all'interno di un accordo per l'erogazione di un premio di risultato. La determinazione del PDR può anche avvenire prendendo in considerazione la combinazione di più parametri, che possono scaturire in cifre diverse sulla base del loro raggiungimento.

Premio di risultato: aspetti fiscali e normativa

Il regime fiscale dei premi di risultato è stato modificato con Legge di Bilancio 2016, che ha avuto il merito di introdurre la detassazione sui tali emolumenti, fissando al 10% l’imposta, entro il limite massimo di 3.000€. Solamente nel caso di coinvolgimento paritetico dei collaboratori nell’organizzazione aziendale, il limite può passare a un massimo di 4.000€.
Questo particolare regime agevolato di tassazione è riservato ai lavoratori che abbiano redditi percepiti nell'anno di imposta precedente, non superiori a

CTA Consulenza gratuita Welfare on Demand